Università di Napoli
Federico II
European Chemistry
Thematic Network
INDICE | Commenti e contatti | Crediti
english home back

Poliesteri insaturi

Per preparare le resine di poliesteri insaturi, bisogna anzitutto preparare il poliestere. Nell'esempio a sinistra, un alcol bivalente, il glicol etilenico, che contiene due gruppi alcolici −OH, reagisce con un acido bicarbossilico, l'acido maleico (a destra), che contiene due gruppi carbossilici −COOH. Il gruppo ossidrilico e quello carbossilico formano un gruppo estere, e le molecole originali restano legate insieme. La reazione può proseguire, formando un poliestere a catena lineare.

Per avere il polimero termoindurente, bisogna poi legare le catene fra loro. Ciò è possibile per la presenza dei doppi legami C=C nell'acido maleico, che si ritrovano tal quali nel poliestere. Con opportune reazioni, è possibile formare ponti fra questi gruppi di catene diverse. Il risultato è un polimero reticolato, duro e indeformabile.

I poliesteri insaturi possono essere usati come plastica generica, per produrre ogni tipo di oggetto per stampaggio. Sono particolarmente indicati per fare grandi pannelli, anche rinforzati con fibra di vetro, per pareti facilmente lavabili in ambienti pubblici come ad esempio ospedali.