Università di Napoli
Federico II
European Chemistry
Thematic Network
INDICE | Commenti e contatti | Crediti
english home back

Chimica e beni culturali

Un bene culturale è un manufatto che, per il suo contenuto storico, tecnologico, culturale ed artistico, documenta l’evoluzione di popoli e nazioni.

Un bene di consumo

A sinistra è mostrato un semplice bene di consumo (vasi di terracotta per piante ornamentali). In basso si vede un bene culturale, un manufatto in ceramica con le sue precise caratteristiche storiche e artistiche. Si tratta di un vaso ovale in ceramica di Caltagirone (Sicilia), decorato a mano con motivi floreali, del XV secolo.

I beni culturali devono essere conservati, restaurati e protetti, per permetterne la fruizione alle generazioni future.

Un bene culturale

Alla base di ogni progetto di conservazione ci deve essere una profonda conoscenza della natura chimica (composizione, struttura, proprietà, reattività) e fisica dei materiali costituenti i beni culturali, e delle loro modalità di lavorazione.

Nella conservazione dei beni culturali, la Chimica svolge tre funzioni principali:
  • permette di valutare lo stato di conservazione e i fattori che portano al degrado dei beni, servendosi di numerose tecniche di analisi, che utilizzano apparecchiature anche molto sofisticate;
  • mette a punto le procedure più appropriate di consolidamento e protezione;
  • è capace di valutare l'efficacia dell'intervento e la sua durabilità nel tempo.

Se desideri, puoi vedere una presentazione sui materiali, i problemi e le tecniche che riguardano la scultura.