Università di Napoli
Federico II
European Chemistry
Thematic Network
INDICE | Commenti e contatti | Crediti
english home back

I farmaci

Nuovi farmaci

1983 - 1994

Farmaci Naturali
Farmaci Naturali Modificati
Farmaci di Sintesi basati su Modelli Naturali
Farmaci di Sintesi

La ricerca scientifica ha messo a nostra disposizione un enorme numero di farmaci. Essi contribuiscono in modo sostanziale al nostro benessere. Possiamo curare la maggior parte delle malattie, a volte fino alla completa guarigione, a volte alleviando almeno i sintomi e limitandone il progresso. I farmaci possono eliminare il dolore, permettendoci di sottoporci a operazioni chirurgiche, e possono compensare alcune funzioni fisiche mancanti o difettose, restituendo a una vita normale persone che altrimenti vivrebbero poco e male.

La grande disponibilità di farmaci che si ha attualmente pone, però, il problema del rischio di un loro abuso. Ma anche se usati correttamente e sotto una buona guida medica, i farmaci comportano comunque dei rischi: controindicazioni, effetti indesiderati, reazioni impreviste. E' necessario prendere coscienza che ogni volta che si usa un farmaco si accetta di correre un certo rischio, che è bilanciato dai benefici che si attendono. Al netto di costi e benefici, i farmaci rappresentano una risorsa straordinaria e irrinunciabile.

Il chimico ha un ruolo centrale nella scoperta e lo sviluppo di nuovi farmaci.

I farmaci in commercio sono di due tipi: farmaci naturali e farmaci di sintesi. Come si vede nella figura, fra il 1983 e il 1994 il 41% dei nuovi farmaci approvati sono di derivazione naturale.